Formia: esplode bombola di gas. 10 feriti tra cui un neonato

Esplode bombola di gas a Formia – Una forte esplosione e un boato che ha rimbombato per molti isolati: questa è stata l’esplosione che è avvenuta nel primo pomeriggio di oggi, domenica 7 ottobre, intorno alle 13.30 circa, a Formia. L’esplosione è stata causata da una bombola di gas che è scoppiata in un appartamento al piano rialzato, in una palazzina di via Madonna di Ponza, a Formia, in provincia di Latina.

Dieci feriti nell’esplosione, tra cui un neonato e due bambini – Nell’esplosione che si è avuto nelle prime ore di questo pomeriggio, sono state danneggiate, oltre allo stabile in cui è avvenuto lo scoppio della bombola di gas, anche alcune abitazioni adiacenti. Un’intera parete dell’edificio che ospitava l’appartamento è crollata completamente. Il bilancio dell’esplosione causata dalla bombola di gas è di dieci feriti; tra loro anche un neonato e due bambini di otto e cinque anni, uno italiano e due albanesi. I dieci feriti sono stati trasportati d’urgenza dalle ambulanze dei soccorsi sanitari del 118 nell’ospedale più vicino, ma tra loro nessuno è in pericolo di vita.

Esplosione causata da una fuga di gas – Secondo le prime ricostruzioni degli uomini dell’Arma dei Carabinieri, la fuga di gas sarebbe avvenuta in un appartamento della palazzina in via Madonna di Ponza, occupato con regolare contratto di affitto da una famiglia di albanesi. All’origine dell’esplosione ci sarebbe il malfunzionamento della bombola del gas usata dalla famiglia albanese, che non aveva fatto un regolare allaccio alla fornitura del metano.

Maria Rosa Tamborrino