Lazio, scoppia il caso Zarate

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:36


Lazio – Tra Mauro Zarate e la Lazio è ormai rottura. Dopo l’esclusione dalla lista dei convocati per la gara di oggi a Pescara, l’argentino è andato su tutte le furie tanto da postare su Twitter una foto della sua maglia appoggiata su una panca dello spogliatoio, accompagnato dal tweet “Mauro e la Lazio”. Appresa la notizia dell’esclusione, Zarate ha lasciato Formello con il suo manager Luis Ruzzi, senza rilasciare dichiarazioni. Ora si attende il mercato di gennaio per trovare una soluzione a quello che ormai è diventato un problema senza via d’uscita. Già l’anno scorso – visti i rapporti con Reja – l’argentino era stato ceduto in prestito all’Inter, che però ha preferito non riscattarlo.

I motivi dell’esclusione – La mancata convocazione per il match di Pescara non è arrivata per motivi disciplinari, ma per scelta tecnica. A Petkovic non è piaciuto l’atteggiamento di Zarate negli ultimi allenamenti (dove l’ha visto “scarico”) e nemmeno i dieci minuti giocati in Europa League contro il Maribor, dove l’argentino ha tenuto un atteggiamento di sufficienza, che ha indispettito persino il pubblico che l’ha sempre considerato un idolo. Petkovic ha preso la sua decisione in piena autonomia, nemmeno in società sapevano nulla e nessuno ha polemizzato con la scelta del tecnico. Segnale questo che la proprietà ha piena fiducia nelle capacità dell’allenatore di Sarajevo.

Miro Santoro