Maroni: “La Lega è viva. Questo governo è il ‘fallimonti’ ”

Il governo del Fallimonti – Si è tenuta oggi a Venezia la Festa dei Popoli della Lega, durante la quale il segretario del partito del Carroccio, Roberto Maroni, nel suo discorso, ha lanciato un duro attacco all’attuale esecutivo, definendo il governo Monti come ‘il governo Fallimonti’. “I numeri di questo governo sono i numeri di un terremoto, di un fallimento politico di Monti e di chi ha mandato lì Monti, e sappiamo chi è” – queste sono state le parole dell’ex ministro dell’Interno, Roberto Maroni, che ha fatto esplicito riferimento al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, per aver scelto come successore del governo Berlusconi, miseramente conclusosi con le dimissioni del Cavaliere, proprio il prof. Mario Monti, con il suo governo tecnico, per tentare di risollevare la critica situazione economica italiana.

La Lega è viva – Durante la Festa dei Popoli della Lega, il suo segretario, Roberto Maroni, che solo da alcuni mesi ha preso la leadership del partito, sostituendo Umberto Bossi, fondatore del partito stesso, ha sottolineato che “la Lega è più viva che mai. Questa è una festa contro chi voleva la Lega morta e sepolta”. E ancora: “Mi sono voluto circondare di giovani perché sono il nostro futuro. È un’emozione parlare da questo palco nella mia nuova veste. Vi voglio bene, qui c’è tanta gente, un popolo meraviglioso che non molla mai”.

La Lega tornerà più potente di prima – Roberto Maroni ha voluto poi sottolineare la necessità di rimanere uniti, perché solo così a Lega potrà vincere la sua battaglia e tornare ad avere un ruolo di predominanza nel panorama politico italiano. “C’è solo un voto utile e si chiama Lega Nord per la Padania”, ha concluso Maroni.

Maria Rosa Tamborrino