Grillo a nuoto verso la Sicilia

Niente traghetto per Beppe Grillo che domani attraverserà a nuoto lo Stretto di Messina per raggiungere la Sicilia. Un’impresa con la quale l’ex comico genovese vuole dare il là alla campagna elettorale del Movimento 5 Stelle per le consultazioni regionali nel’isola, puntando su un’operazione a metà strada tra il marketing mediatico e il culto del fisico. Dopo aver raggiunto le coste sicule, Grillo si preparerà a percorrere a piedi alcune zone della Trinacria, impegnandosi in una maratona collettiva alla Forrest Gump.

Beppe in alto mare – Due km e 800 metri da percorrere a bracciate: è questa la distanza che l’animatore del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, si prepara a coprire domani. Munito di occhialini, il popolare blogger prenderà il largo da Cannitello (in Calabria) per arrivare – in un arco di tempo stimato intorno alle 3 ore – a Punta Faro di Messina. A “scortarlo” ci sarà un’imbarcazione che seguirà Grillo nella sua impresa e gli presterà soccorso in caso di necessità. Per affrontare l’avventura nautica, l’ex comico si è preparato tutta l’estate, perfezionando il suo stile tra le onde e perdendo quei chili di troppo che avrebbero potuto costituire una fastidiosa “zavorra”.

A piedi in compagnia – Al suo arrivo in Sicilia, Grillo avrà il tempo per riprendere fiato e per mettere a punto la seconda parte della sua impresa para-olimpionica. Accompagnato da supporter e militanti 5 Stelle (tra cui il candidato governatore Giancarlo Cancellieri), l’ex comico genovese percorrerà, infatti, a piedi alcuni tratti dell’isola, soffermandosi nei “luoghi-simbolo dello spreco e della bellezza siciliana, deturpati dalla malapolitica”. E quando non ce la farà più (il tour toccherà 35 Comuni in 17 giorni), il Forrest Gump 2.0 potrà fare affidamento su un camper, che gli permetterà di raggiungere le zone più remote.

Maria Saporito

.