Milan, furia su Valeri: lite nel tunnel durante il derby

Lite furibonda nel tunnel di San Siro durante il derby della Madonnina: Massimo Ambrosini, Daniele Bonera e Ariedo Braida, rispettivamente capitano, difensore e direttore sportivo del Milan, avrebbero aggredito verbalmente l’arbitro Paolo Valeri nell’intervallo della sfida di domenica sera contro l’Inter. E’ quanto riporta questa mattina il Corriere dello Sport, secondo cui alcuni giocatori rossoneri, furibondi per l’arbitraggio, si sarebbero scagliati contro il fischietto romano apostrofandolo con pesanti insulti. Tra questi, uno dei più accesi sarebbe stato Massimo Ambrosini, poi espulso dalla panchina da Valeri (per ripicca?) al 47′ del secondo tempo e quindi squalificato per avere “contestato platealmente una decisione arbitrale, uscendo dall’area tecnica ed entrando sul terreno di giuoco“.

Braida graziato – In fin dei conti, in casa rossonera si può tirare un sospiro di sollievo: il derby non ha lasciato in eredità strascichi pesanti dal punto di vista disciplinare. Per la sfida in programma sabato 20 sul campo della Lazio, il Milan dovrà fare a meno soltanto del suo capitano, fermato per un turno dal Giudice Sportivo. E’ andata decisamente meglio ad Ariedo Braida, le cui violenti proteste non sono state riportate sul referto arbitrale: nonostante l’alterco con Valeri, il direttore sportivo rossonero non è incappato in alcuna sanzione. All’Olimpico di Roma ci sarà regolarmente anche Massimiliano Allegri, protagonista di un duro faccia a faccia con il direttore di gara nei primi istanti del derby: anche il tecnico toscano è stato graziato.

Pier Francesco Caracciolo