Siena, Cosmi squalificato e furioso: “Due pesi e due misure”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:31

Due pesi e due misure. Serse Cosmi non ha digerito la squalifica comminatagli dal Giudice Sportivo. Il tecnico del Siena, allontanato dall’arbitro Mazzoleni durante il match casalingo contro la Juventus e poi fermato per una giornata “per avere, al 42° del primo tempo, proferito un’espressione blasfema e per avere inoltre ritardato, con atteggiamento provocatorio, l’uscita dal recinto di giuoco dopo il consequenziale allontanamento“, è furioso per la decisione presa da Giampaolo Tosel, che lo costringerà ad assistere dalla tribuna alla sfida in programma domenica 21 sul campo dell’Atalanta: “Altri allenatori hanno avuto lo stesso atteggiamento domenica e non hanno ricevuto nessuna sanzione – la rabbia dell’allenatore umbro durante il programma Rai “Mattina Sport” –. Si usano due pesi e due misure, e questo dispiace“.

Juve o Napoli – Domenica si è visto un Siena in salute, capace di mettere in difficoltà la Juve per gran parte del match. Qualcuno ha supposto che gli uomini di Conte fossero stanchi per l’impegno di Champions, ma Cosmi non è d’accordo: “Non direi: se la Juventus non si esprime al massimo è anche merito degli avversari, come è successo contro lo Shakhtar“. Anche se l’altro ieri sono apparsi in difficoltà, per il titolo i bianconeri diranno la loro: “Le favorite per lo scudetto sono sicuramente Juventus e Napoli – il verdetto del tecnico del Siena -. Nel caso della Juve bisognerà vedere come riuscirà a gestire l’impegno con la Champions“. Nonostante il successo nel derby, l’Inter sembra ancora lontana: “I nerazzurri stanno migliorando, ma attualmente non hanno ancora la giusta solidità per lottare per il titolo“.

Pier Francesco Caracciolo

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!