Juventus-Napoli, Tacconi: “Mazzarri presuntuoso, sembra Maifredi”

All’appuntamento mancano ancora nove giorni, di mezzo ci sono due partite della Nazionale: di fatto, però, Juventus-Napoli, è già cominciata. Stefano Tacconi, dieci stagioni tra i pali della porta bianconera a cavallo degli anni novanta, non perde tempo per rinfocolare la polemica e pungere Walter Mazzarri, tecnico dei partenopei: “E’ presuntuoso, come lo erano Maifredi e Sacchi: rientra nella categoria di coloro che non sbagliano nulla, sono sempre gli arbitri o la squadra a commettere errori“. L’ex portiere della Juve di tecnici con la puzza sotto il naso se ne intende: “Io gli allenatori presuntuosi li ho fatti fuori tutti ai tempi della Juve – rivela a Radio Kiss Kiss –. Mazzarri, che è un buon tecnico, deve imparare a star zitto ogni tanto“.

Campionato mediocre – La sfida in programma sabato 20 allo Juventus Stadium metterà di fronte le due capolista della Serie A. Tacconi, però, non sembra subire il fascino del big match: “Non è certo la partita del secolo come alcuni dicono“. Anche perché, secondo l’ex numero uno, il campionato italiano ha perso l’appeal di un tempo: “Il fatto che Juve e Napoli siano prime in classifica dopo sette giornate non mi sorprende, in Serie A c’è poca roba. Milan, Inter e Roma partite male, il fatto che siano venute fuori Napoli e Lazio vuol dire che il nostro campionato non è messo bene“. Il pronostico, secondo Tacconi, è abbastanza semplice: “La Juve è favorita: il Napoli ha grandi individualità me è meno squadra, i bianconeri sono più amalgamati“.

Pier Francesco Caracciolo