Udine: accoltella il compagno e chiama i soccorsi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:53

Udine, omicidio convivente – Siamo a Cervignano del Friuli dove un uomo è tornato a casa ieri sera ubriaco. D’un tratto ha inveito pesantemente contro la compagna, una donna di 42 anni. La donna, raggiunto il limite di sopportazione, ha quindi impugnato un coltello da cucina ed ha inferto un colpo mortale al torace del convivente. Subito dopo la stessa ha chiamato i soccorsi che sono arrivati prontamente: per l’uomo però, un 39enne friulano, non c’è stato nulla da fare.

Tragica fatalità? – Trasportato prima presso l’ospedale di Palmanova e poi  in quello di Udine, l’uomo è deceduto in seguito al colpo infertogli dalla compagna. I due conviventi non erano sposati nè avevano figli ma l’imprudenza di lui, tornato a casa ieri sera fortemente ubriaco, è costata cara. Prima di morire, il convivente ha provato a difendere la donna parlando con i medici: “si è trattato di un incidente domestico“, avrebbe detto, precisando di essere caduto sul coltello lasciato incustodito in cucina. In attesa di accertamenti ed ulteriori sviluppi, la donna è stata fermata e rinchiusa nel carcere di Trieste, mentre sono stati posti sotto sequestro il coltello e la casa dove i due abitavano. Pare, infine, che tra i due conviventi si verificassero frequenti liti e che i rapporti non fossero esattamente idilliaci.

Rosario Amico

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!