Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Concordia: sciacalli in azione sul relitto

Concordia: sciacalli in azione sul relitto

La Procura di Grosseto avrebbe aperto un dossier riservato sui furti avvenuti per mano di sciacalli sul relitto della Costa Concordia: secondo indiscrezioni, i furti sarebbero stati compiuti da ladri sommozzatori che avrebbero agito in condizioni molto pericolose considerando che la parte sommersa della Concordia è completamente al buio .

Uno dei primi oggetti a scomparire sarebbe stata la campana, rubata dal ponte della nave poi a seguire gioielli e orologi sottratti dopo aver spaccato le vetrine dei negozi all’interno dell’imbarcazione. Secondo gli inquirenti sarebbe quasi impossibile fare un inventario degli oggetti scomparsi durante il naufragio, riuscendo a capire quanti siano andati persi e quanti invce rubati, ma all’appello mancherebbero anche quadri che erano fissati alle pareti, orologi da muro e arredi vari. 

Secondo la Procura i furti sarebbero avvenuti proprio mentre le forze dell’ordine s’immergevano in acqua con l’attrezzatura per cercare i corpi dei dispersi. Inoltre, in uno dei sopralluoghi compiuti dai carabinieri sarebbe stato scoperto che qualcuno avrebbe spostato le leve dei comandi della nave, nella plancia, compromettendo e violando quella che a tutti gli effetti era la scena del crimine. Intanto il comandante Francesco Schettino al secondo giorno dell’udienza per  l’incidente probatorio sulla scatola nera della nave Costa Concordia, rivolgendosi a una coppia di coniugi tedeschi, sopravvissuti al naufragio, ha chiesto di non avercela con lui, perché di fatto, con la manovra effettuata, avrebbe salvato la vita a loro e a tanti altri passeggeri.

Marta Lock