Crisi, Berlusconi chiede maggiori misure all’Unione Europea

Crisi, Berlusconi chiede maggiori misure all’Unione Europea “E’ urgente passare da politiche di rigore, che un’Europa troppo burocratica ha imposto in un momento di grave crisi economica, a una politica che promuova la crescita e lo sviluppo. A dichiararlo è il leader del Pdl, Silvio Berlusconi, che facendo il punto in una nota sul difficile momento economico, chiede all’Unione Europea maggiori misure per la crescita. L’Ue “ha una grande responsabilità: rendere possibile una crescita per uscire dall’incubo di questa crisi”, spiega l’ex presidente del Consiglio, secondo il quale “l’emergenza povertà rivelata dalla Caritas e l’allarme lanciato dal presidente della Confindustria sulla condizione dell’economia italiana, ci spronano a mettere al centro del confronto politico le questioni serie della realtà, che riguardano le imprese, i lavoratori, le famiglie, i giovani”. L’appello all’Unione Europea: Mettere in comune gli sforzi – Facendo poi diretto riferimento all’Unione Europea, il Cavaliere precisa ancora nella nota: “L’Europa deve mettere davvero in comune gli sforzi per rendere possibile una crescita dell’economia, uno sviluppo che ci faccia uscire dalla crisi e restituisca a tutti una speranza per il futuro.