Fiorentina, Toni confessa: “Dopo la morte del bambino, ho pensato al ritiro”


Fiorentina – A distanza di qualche mese dalla morte del figlioletto appena nato, Luca Toni parla per la prima volta di una tragedia che ha colpito duramente lui e la compagna Marta Cecchetto. L’attaccante della Fiorentina si confessa al quotidiano tedesco Bild: “Dopo quello che è successo, volevo finirla col calcio e trovare più tempo per Marta. Poi ho pensato un sacco e capito di voler chiudere la mia carriera in modo positivo. L’offerta della Fiorentina ha fatto il resto. Il presidente Della Valle mi ha sempre apprezzato come uomo e come calciatore. Mi ha voluto per fornire un esempio ai più giovani e io ho firmato in bianco”.

Toni ci riprova – L’attaccante viola rivela che riproverà ad avere un figlio con quella che è la sua compagna da tantissimi anni, quando lui era ancora un giovane calciatore che provava a sfondare ad alti livelli. “Ora stiamo bene e proveremo un’altra volta ad avere un figlio – confessa Toni. Marta, inizialmente ha sofferto più di tutti, era normale. Ma durante questo periodo ho capito che persona fantastica fosse: a volte ha avuto più forza di me e adesso stiamo bene. Volevamo sposarci a giugno, poi è successo quel che è successo. La cosa importante non è il matrimonio ma la famiglia. La vita dà e toglie, non potrà sempre andare male”.