Attentato al premier finlandese

Il premier, Jyrki Katainena, a capo del partito conservatore in Finlandia è rimasto coinvolto in un attentato dai contorni ancora non chiari. A riferirlo è Sky News. L’attentato sarebbe stato sventato dalle guardie di sicurezza finlandesi che sono riuscite a fermarlo prima che si avvicinasse al premier. Jyrki Katainena si trovava nella città di Turku, nella costa Sud-occidentale del Paese scandinavo, dove stava tenendo un comizio danti ad una università, in merito alla campagna elettorale delle comunali che si svolgeranno domenica prossima.

A quanto riferisce il portavoce del premier Kari Mokko non c’è stato alcun rischio per il premier che aveva con sé e proprie guardie del corpo e non ci sarebbero ancora informazioni in merito all’attentatore. Secondo indiscrezioni si tratterebbe di un uomo con i capelli lunghi e si sarebbe avvicinato in stato di confusione, armato di un coltello che avrebbe usato solo per attrarre l’attenzione del premier.  Jyrki Katainena, secondo gli ultimi sondaggi sulle prossime elezioni, otterrà la maggioranza, seguito a ruota dai socialdemocratici.