“L’Infedele” di lunedì 22 ottobre: “In cerca della buona politica che non c’è”

Cattiva politica e caso Lombardia – Sarà il caos etico e morale in cui versa la politica italiana l’argomento centrale della puntata di stasera de “L’Infedele”. Gad Lerner promette scintille, visto che il titolo della puntata in onda dalle 21.10 su La7  (“In cerca della buona politica che non c’è”) si mostra già chiaramente polemico (d’altronde, come dargli torto?). Fondamentale sarà il focus sul caso Formigoni, sulle mancate dimissioni dei consiglieri Regionali (i vitalizi, dopotutto, sono cosa ghiotta) e sul futuro della Regione Lombardia, con gli incontri/scontri tra Lega, CL e PDL che sembrano segnare l’incapacità di formare una nuova destra lombarda.

Grillo e Monti – Con un salto all’altro capo dello stivale, nella Sicilia ormai prossima alle elezioni, Lerner e i suoi racconteranno poi il fenomeno Grillo, l’ex-comico ormai leader politico, che con il suo Movimento 5 Stelle sembra essere il vincitore annunciato della prossima tornata elettorale sicula. Lombardia e Sicilia sono solo due specchi che Lerner userà per proiettare la situazione italiana nell’ormai non lontano dopo-Monti. Monti il quale, dal canto suo, annuncia che la fine della crisi è vicina e che lo spread è in continuo ribasso. Ma quanto tutto questo ha realmente a che fare con le condizioni di vita degli italiani ai tempi della Crisi?