Pippa Middleton si scopre scrittrice

Pippa Middleton– Pippa Middleton si scopre scrittrice! Infatti, l’ascesa della sorella di Kate, futura regina d’Inghilterra è continua anche se è conscia di brillare di luce riflessa e lo ammette per la prima volta nel suo libro “Celebrate”, in uscita giovedì in Gran Bretagna.

Celebrate– Nel suo manuale per organizzare party e festicciole per bambini ammette candidamente che è: “Sorprendente diventare famosa in tutto il mondo prima dei 30 anni grazie a tua sorella, a tuo cognato, (ovvero il principe William, n.d.r.,) e al tuo fondoschiena”.  La più giovane dei Middleton è diventata famosa improvvisamente, quando poco più d’un anno fa, è stata catapultata su entrambe le sponde dell’Atlantico grazie al suo exploit come damigella al royal wedding, vestita in un fasciante abito bianco. Per capitalizzare la notorietà Pippa ha scritto questo libro per il quale ha sfruttato la sua esperienza di organizzatrice di eventi e di direttrice della newsletter di “Party Pieces”, il sito di famiglia che vende gadget per l’intrattenimento e che ha fatto diventare i Middleton milionari. La casa editrice Penguin le ha offerto un anticipo di quasi mezzo milione di euro. E da giovedì “Celebrate” sarà nelle vetrine di tutte le librerie inglesi a un prezzo di 30 auro, anche se Amazon lo offre a metà.

I pro e i contro della notorietà– Il manuale contiene molte foto glamour dell’autrice: mentre cucina, prepara cocktail, sforna delicatezze e tante idee su come preparare feste a tema. Pippa, tra ricette e curiosità, semina qualche ricordo d’infanzia legato a Bucklebury, il villaggio del Berkshire dove è cresciuta con Kate. Se il manuale sarà un successo lo dovrà soprattutto alla sorella. E nell’introduzione, anticipata ieri dal ‘Mail on Sunday’,  Pippa scrive che sa che molti lettori compreranno questo libro solo per curiosità. Del resto  ha fatto molto poco per farsi conoscere e questa è la sua prima opportunità.  Ma l’autrice  non potrà promuovere il libro come sperava.  Infatti  ha dovuto rifiutare decine di proposte, soprattutto in Usa. Questo perché la 29enne non vuole che un’intervista si trasformi in un interrogatorio sulla vita privata di William e Kate.