“La più bella del mondo”: Benigni torna in Rai e parla della Costituzione

Il ritorno di BenigniRoberto Benigni ospite al TG1. No, non è una scena dell’ultimo deludente “To Rome with love” di Woody Allen, ma quanto avvenuto ieri sera, nel corso dell’edizione delle 20. Motivo dell’ospitata (della durata di ben 8 minuti): la presentazione dell’attesissimo ritorno in Rai di Benigni, previsto per il prossimo 17 dicembre. Una prima serata su Rai1, quella del comico toscano, che sarà interamente dedicata alla lettura e all’esegesi dei primi 12 articoli della Costituzione Italiana. Titolo, neanche a dirlo: “La più bella del mondo”. Una dichiarazione d’amore esibita e autentica nei confronti della Carta su cui si basa la nostra Repubblica, uno dei pochi casi in cui il toscano accantonerà l’amato Dante – ma poi è tutto da vedere -, per il quale però ha altri piani (un tour nelle città di Dante: Firenze, Verona, Ravenna).

Tra primarie del Pd e legge anti-corruzione – Il mattatore toscano si è prestato ad alcune gag con il mezzobusto Attilio Romita – che ha retto pienamente il gioco – e come suo solito ha mescolato il serio e il faceto, scherzando anche sulle primarie del Pd (“…ci sono delle persone intelligenti, ci sono politici ancora in gamba, mi piace Renzi, mi piace Bersani…se fossero anche dello stesso partito vincerebbero pure!“), sulla legge anti-corruzione (“Vogliono tutti fare pulizia, ed è giusto, via i corrotti dal parlamento, anzi, sarebbe stato bene non farli entrare nemmeno, ma meglio che niente“) e sulla politica ignorante (“La Costituzione la conoscono tutti…pensate, la conoscono persino alcuni politici!“). Ma le luci sono tutte sull’attesissima serata (un successo annunciato) che vedrà di nuovo il “piccolo diavolo” sui teleschermi italiani. L’appuntamento è dunque il 17 dicembre, con Benigni e la sua – la nostra – Costituzione, “la più bella del mondo”.