Mafia: maxi operazione a Palermo. 41 arresti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:35

Smantellato mandamento mafioso della Noce – L’attività degli uomini della Squadra Mobile di Palermo ha permesso lo smantellamento dell’intero mandamento mafioso della Noce, avvenuto alle prime luci dell’alba di questa mattina. L’operazione, grazie ad elaborate e lunghe indagini e ad intercettazioni telefoniche ed ambientali, ha consentito di ricostruire doviziosamente l’attuale organigramma di tre famiglie mafiose che operano sul territorio siciliano, e palermitano in primis: Noce, Altarello e Cruillas-Malaspina, permettendo soprattutto l’individuazione degli uomini che, materialmente, si occupavano della sottomissione e riscossione del racket del pizzo su numerosi imprenditori e commercianti palermitani. Negli ultimi tempi, infatti, molte erano state le segnalazioni giunte alla polizia di Palermo e tante le denunce fatte contro uomini appartenenti a queste cosche mafiose. Oltre che dal racket del pizzo, un importante contributo economico al mandamento mafioso della Noce proveniva da numerose agenzie di scommesse sportive che erano dislocate su tutto il territorio di Palermo e provincia. Queste agenzie, ora poste sotto sequestro dalla polizia palermitana, erano riconducibili a Cosa Nostra.

Maxi operazione con 41 arresti – Gli agenti della Squadra Mobile del capoluogo siciliano hanno eseguito tra la notte scorsa e le prime luci di questa mattina, una maxi operazione che ha portato a 41 ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dal gip su richiesta della Dda. Le accuse sono quelle di associazione mafiosa, estorsione, traffico di sostanze stupefacenti, interposizione fittizia, possesso ed uso illegale di armi da fuoco ed altri reati.

La mafia sui set televisivi e cinematografici – Dalle indagini effettuate dalla Squadra Mobile di Palermo, sembrerebbe che le mani di queste cosche mafiose siano arrivate anche sul set di una fiction televisiva. Cosa Nostra, infatti, avrebbe imposto il pizzo anche ad una casa di produzione cinematografica, la Magnolia fiction, che alcuni mesi fa era stata impegnata a girare alcune scene del suo serial televisivo proprio a Palermo. I boss mafiosi del mandamento della Noce sarebbero riusciti a far assumere, di prepotenza, uomini all’interno della produzione di Magnolia fiction, ma, grazie alla denuncia da parte della stessa casa produttrice e alle intercettazioni telefoniche e ambientali, gli uomini della polizia sono riusciti a catturarli.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!