Nordsjaelland-Juventus, Marchisio: “E’ ora di vincere”

Traferta di Champions League questa sera per la Juventus, che in Danimarca affronterà il Nordsjaelland. Due punti in due partite per i bianconeri, che se vogliono mantenere buone le chances di passare agli ottavi di finale dovranno vincere e tornare a casa con 3 punti. Lo sottolinea, in conferenza stampa, Claudio Marchisio: “Questa partita è decisiva per il nostro futuro in Europa. Abbiamo pareggiato le prime due gare, è ora di vincere“. Il centrocampista bianconero non sottovaluta una sfida che nasconde delle insidie: “Non ci sono partite facili. Servirà grande attenzione contro una squadra che gioca un buon calcio. Giocare in Europa è differente“.

Stanchezza? – In merito alla solita diatriba su quante energie tolga una competizione come la Champions League, Marchisio ha le idee chiare: “La Champions regala emozioni ed energie supplementari. Mi piacerebbe poter segnare, ma il gol non è la mia priorità, mi interessa che la squadra porti a casa i tre punti“. Una risposta anche ai giornalisti danesi che hanno insistito parecchio sul perchè Bendtner non veda praticamente mai il campo: “Bendtner? Sta lavorando bene per mettere il mister in difficoltà nelle scelte“.

Prova difficileKasper Hjulmand, allenatore della squadra danese, sa bene che la sfida con la Juventus sarà davvero ardua: “La Juventus non ha mai perso, finora. Ha diverse stelle, in particolare Pirlo, che nel suo ruolo è unico al mondo, ma credo che la vera forza sia il collettivo, merito di Conte che ha trasmesso la mentalità vincente“. Tuttavia il tecnico non si scoraggia: “Affronteremo una delle squadre più forti del mondo, non è facile trovare un aspetto in cui è possibile superarla, ma noi cercheremo di non farci spaventare e proveremo a giocare con la nostra solita filosofia. Come abbiamo fatto con lo Shakhtar e con il Chelsea, contro i quali siamo stati battuti, ma abbiamo avuto le nostre occasioni“.