Bersani assicura: Governo arriverà a fine legislatura

Tempi duri per il governo dei tecnici, alle prese con un fuoco di fila serrato sulla legge di stabilità. Dopo aver incontrato il leader dell’Udc, Pier Feridnando Casini, e i dirigenti del Pdl, Angelino Alfano e Silvio Berlusconi, il premier Mario Monti stringerà oggi la mano del segretario del Pd, Pier Luigi Bersani. Il democratico non ha fatto mistero, nei giorni scorsi, delle sue reticenze su alcuni capitoli della manovra e ha annunciato battaglia su temi particolarmente spinosi come quelli del fisco, della scuola e degli esodati. Tanto quanto basta a far presagire un confronto particolarmente teso, che però, stando a quanto garantito dallo stesso Bersani, non potrà mai tradursi in uno “sgambetto” istituzionale nei confronti dei Professori.

Il governo è stabile – Il diritto-dovere di critica non può fare a pugni con la lealtà: è questa, in sintesi, la convinzione del segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, che – pur rimarcando la sua contrarietà ad alcune misure inserite nel ddl stabilità – ha confermato l’intenzione di “accompagnare” i tecnici alla fine del loro mandato. Invitato a fornire un commento sulla dichiarazione di ieri di Roberto Maroni, convinto che il governo non arriverà a mangiare il panettone: “Il governo della Lombardia o dell’Italia? – ha scherzato il segretario del Pd ai microfoni di Agorà – No, quello di Monti arriva, arriva. Domani (oggi per chi legge, ndr) troveremo l’accordo sul ddl stabilità. Discutiamo, diremo la nostra – ha spiegato Bersani – ma alla fine non è certo in dubbio la stabilità del governo”. 

Proposte e vincoli – L’incontro tra il leader del Pd e il presidente del Consiglio è fissato per le 14,30 di questo pomeriggio. Al vertice parteciperà, con ogni probabilità, anche il ministro dell’Economia, Vittorio Grilli, sui cui dati diffusi ieri Bersani ha avuto da ridire. L’occasione ideale per confrontarsi e per mettere sul tavolo le proposte elaborate dai democratici per rendere meno pesante la manovra. Un faccia a faccia sicuramente intenso, nel corso del quale i tecnici non mancheranno di rimarcare il totem sull’inviolabilità dei saldi.