Inter-Partizan, Stramaccioni: “Occhio a Markovic”

Conferenza stampa alla vigilia della sfida fra Inter e Partizan di Belgrado. Il tecnico nerazzurro, Stramaccioni, individua subito i punti forti del club serbo: “Markovic, classe ’94, strappa la scena ed ha grande qualità: però sono una squadra importante, Milic dietro la punta è il riferimento principale“. L’allenatore del biscione poi mette in guardia i suoi: “Se facciamo risultato positivo, mettiamo un tassello importante nella corsa alla qualificazione e questo potrebbe permetterci di gestire le energie al ritorno. Occhio, però: il Partizan è primo in classifica e la Serbia è una grande fucina di talenti“.

Stato di forma – Fotografia del momento nerazzurro: “E’ in crescendo, alla vigilia di questa gara non sono in difficoltà perché il secondo tempo di Catania mi ha dato fiducia. Per noi è una gara importante“. Grande fiducia quindi per Stramaccioni, consapevole però di non dover guardare troppo in la: “Siamo in un momento dove stiamo lavorando bene e si è visto domenica. Però abbiamo i piedi per terra, siamo sereni e abbiamo in testa che dobbiamo lavorare, con l’obiettivo di crescere gara dopo gara, senza guardare a classifica ed obiettivi“. Infine, una battuta sul rientro di Wesley Sneijder: “L’ho trovato bene a livello personale, è motivato e vuole rientrare il prima possibile, bruciando le tappe. Io, però, voglio farlo rientrare al 100%, senza correre il rischio di perderlo ancora“.