Grillo Vs Renzi: “E’ una finta sinistra”

Continua il tour siciliano di Beppe Grillo e con esso la propaganda politica per il suo Movimento 5 stelle e per il suo pupillo, candidato alla poltrona regionale siciliana, Giancarlo Cancellieri. Mancano, infatti, pochissimi giorni alle elezioni regionali in Sicilia e Beppe Grillo, assieme ai suoi grillini, continua il suo tour per le piazze siciliane, raccogliendo masse e consensi sempre più numerosi.

Nella sua ultima uscita nella grande piazza di Catania, Beppe Grillo ha detto ancora una volta la sua sulla situazione della classe politica italiana, esprimendo delle riserve, in particolare, su uno dei personaggi che negli ultimi tempi ha spiccato il volo. Stiamo parlando del sindaco rottamatore di Firenze, Matteo Renzi, e della sua scalata verso la leadership del Partito Democratico, in primis, ed eventualmente la sua battaglia per la poltrona da premier nelle prossime elezioni politiche del 2013.

“Renzi spacca il partito. Fa il partito di Berlusconi, una finta sinistra. È normale, Renzi è uno dell’apparato, sta svendendo la città, privatizza, siamo costretti ad avere un pensiero nostro. Sono come Willy il Coyote, sono sospesi sul baratro e fanno finta che non ci sia il burrone. Guardano in alto come Willy, che non precipita. E noi siamo giù, a dirgli guardate in basso, appena guardano già è finita”. Queste sono state le parole che il comico genovese Beppe Grillo ha urlato alla folla radunata a Catania. Renzi è giovane anagraficamente, secondo Grillo, ma come politico è uno appartenente al vecchio apparato. Stando alle parole del trascinatore del Movimento 5 stelle, Matteo Renzi sarebbe come Silvio Berlusconi (e non è la prima volta che i due vengono associati, ndr). “Renzi non è il rinnovamento, il rinnovamento siamo noi”.