Milano: donna nuda in metro

I pendolari che ogni mattina sono costretti a muoversi con i mezzi pubblici per la metropoli meneghina, questa mattina si sono ritrovati una donna nuda all’interno della metro. Una visione insolita per chi stamattina aspettava la metropolitana alla stazione di Sesto Marelli, a Sesto San Giovanni. Una donna di 30 anni, di origine albanese, è arrivata sulla banchina senza alcun indumento addosso, nemmeno intimo, dunque, completamente nuda. Le persone in attesa hanno scattato foto, pensando di essere vittime di una trovata pubblicitaria e solo qualcuno ha pensato di allertare il personale presente nella stazione metropolitana.

Ignara del motivo per il quale la stessero osservando, la donna di origine albanese ha tranquillamente atteso l’arrivo della metro posizionandosi sulla banchina della stazione, offrendo la visione del proprio corpo completamente svestito, con i capelli ancora bagnati e grondanti di acqua, ai pendolari che passavano e osservavano increduli e, allo stesso tempo, divertiti l’incredibile scena.

Sono giunti sul luogo gli uomini della polizia del commissariato di via Fiume di Milano. Gli agenti hanno provveduto a coprire repentinamente la donna e a portarla nella stazione riservata esclusivamente al personale dell’Atm, la società di trasporti milanese. Agli agenti la donna ha inizialmente chiesto sorpresa: “Ma perché, sono nuda?”. Poi ha raccontato di ricordarsi poco della sua mattinata: rammentava di aver fatto la doccia, di essersi vestita e quindi di essere uscita da casa. Da controlli effettuati dalla polizia, sembra comunque che la donna non è in cura in nessun ospedale o centro psichiatrico e che è la prima volta che viene interrogata da agenti.