Il fantasma di Azzurrina e il ghostbusters

Da semplice membro dello Xbi Paranoarla Investigation, una vera e propria associazione internazionale, per via di qualche scatto, Alberto Campedelli, grazie ad uno scoop de La Nazione di Livorno, di altri giornali e televisioni, fra cui soprattutto Mediaset, è diventato il ghostbuster italiano più famoso del momento  per aver scattato due fotografie nel castello di Montebello a Rimini, foto che ritraggono la figura di una bambina che, gli esperti del paranormale hanno riconosciuto in Azzurrina, la piccola scomparsa misteriosamente nel 1300.

Il mestiere di Alberto Campedelli. Da vero e proprio acchiappa-fantasmi Campedelli si reca, insieme ai suoi colleghi, dove si presume che ci sia qualcosa di paranormale con tutti gli strumenti che potrebbero servire, strumenti di rilevazione di campi elettromagnetici ecc, ecc, e da marzo a novembre cercano di ‘acchiappare’ quanti più fantasmi possibili.

Azzurrina. Leggenda vuole che  Azzurrina fosse la figlia del Signore di Montebello, in provincia di Rimini, e che dopo la sua scomparsa, la sua storia sia stata tramandata di generazione in generazione accogliendo al suo interno diverse variazioni. La bambina, il cui vero nome si pensa fosse Guendalina, era però albina e, a quel tempo, non conoscendo la malattia, vi si associava qualcosa di magico e di strano. Oggi, come oggi, invece, quasi tutti sanno che l’albinismo è una malattia genetica che consiste nella totale o parziale mancanza di melanina nella pelle. Secondo sempre le leggende, però, a Guendalina fu dato il soprannome di Azzurrina non solo per i suoi magnifici occhi, ma anche per i riflessi dei capelli che la madre continuava a cercare di tingere inutilmente. I racconti su Azzurrina, poi, si diversificano per quanto riguarda la sua fine. Il corpo, all’interno del castello, pare che non sia mai stato trovato, ma nonostante tutto, le varie versioni concordano sul fatto che la bambina sia morta durante il solstizio d’estate, giorno in cui, ancora oggi, ogni cinque anni, il suo fantasma torna a manifestarsi. A quanto pare, però, ad Azzurrina piace giocare, e anche parecchio. A maggio di quest’anno potrebbe aver tirato brutti scherzetti alla troupe intenta a girare un film su di lei ed il suo castello. Che non gli piacesse l’operato di regista e attori?