Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Elezioni regionali Sicilia 2012: astensione record

Elezioni regionali Sicilia 2012: astensione record

Continuano ad arrivare i dati e le percentuali per quanto riguarda le elezioni regionali in Sicilia 2012. Subito dopo la chiusura delle urne di ieri sera alle 22, il dato sensibile più importante è di certo il calo dell’affluenza. A prevalere su tutta l’isola siciliana, infatti, è stato l’astensionismo: alle elezioni regionali siciliane 2012 i votanti sono stati il 47,42% degli aventi diritto, pari a 2.203.885 elettori. Il dato, rappresenta un record di astensione, ed è il più basso registrato negli ultimi anni nella regione Sicilia: nel 2008, quando si votò in concomitanza con le elezioni politiche nazionali, l’affluenza dei votanti siciliani era stata del 66,68%. Mai in Sicilia il dato dell’affluenza alle urne era sceso sotto al 50%.

Il territorio con maggiore affluenza è stato quello di Messina, con il 51,31% dei votanti alle urne; a seguire la provincia di Catania con il 51,12 %, poi quella di Ragusa, la prima al di sotto della soglia del 50%, in cui i votanti sono stati il 49,79% degli aventi diritto, mentre a Siracusa sono stati il 48,79%; segue la provincia di Trapani con il 47,55%, il capoluogo di regione, Palermo con il 46,28%, quella di Enna con il 41,7%, quella di Agrigento con il 41,35% e, per ultima, la provincia di Caltanissetta con il 41,34%. L’affluenza più alta si è avuta nel comune di Maniace (Catania), al 77,76%, la più bassa ad Acquaviva Platani (Caltanissetta) con il 20,68%.

Lo strano caso del voto impossibilitato a Ginostra. Impossibilitati ad esprimere il loro voto di preferenza per queste elezioni regionali in Sicilia sono stati gli abitanti di Ginostra, nell’arcipelago delle Eolie. Per esprimere il loro voto i 50 isolani avrebbero dovuto recarsi a Stromboli ma, a causa del mare agitato l’aliscafo della compagnia delle Isole non ha effettuato il collegamento tra le due isole.