Elezioni Sicilia, i primi dati: avanti Crocetta, boom del Movimento 5 stelle

Sono 192 le sezioni scrutinate fin ora su più di 5300. Il primo dato che salta all’occhio è un nuovo boom del Movimento 5 stelle che per ora si attesta al 13,5%.
Il candidato del Pd, Rosario Crocetta, per ora è in vantaggio con il 31,3%, seguito dal candidato di centrodestra Musumeci al 28,2%.
Miccichè è al 17,8% mentre la candidata dell’Idv e di Sel, Giovanna Marano è arrivata al 4,4%.
Il Movimento dei Forconi è al 2,7% mentre gli altri partiti non arrivano all’1%.
Il dato che peserà sulla vittoria rimane l’astensionismo. L’affluenza infatti, ha raggiunto la modestissima cifra del 47,4%.
Un dato “clamoroso” come lo ha definito il sindaco di Palermo, Orlando: “Astensionismo clamoroso, ma in qualche modo prevedibile, si assiste e si registra la morte dei partiti politici tradizionali che non riescono più ad essere punto di riferimento per le esigenze dei cittadini. Non è la prima volta che accade. A maggio sono stato eletto sindaco di Palermo con il 74% dei consensi e la mia coalizione e i partiti che mi sostenevano hanno ottenuto soltanto il 14%. Questo risultato siciliano, collegato a quello palermitano di qualche mese fa, manda un messaggio alla politica nazionale chiarissimo, i partiti sono diventati strutture autoreferenziali incapaci di esprimere le esigenze dei cittadini”.

Matteo Oliviero