Roma-Udinese, Zeman: “Arbitri possono decidere il campionato”

La sconfitta per 3-2 della Roma contro l’Udinese ha messo in evidenza tutti i difetti di una squadra che, finchè riesce a tenere in mano il pallino del gioco, non ha problemi, ma che non appena viene messa sotto pressione non è capace di difendersi con criterio. Tuttavia, vi sono molti dubbi sul rigore che ha portato Totò Di Natale a segnare il goal vittoria. A Sky Sport, Zdenek Zeman ha esordito così: “Dopo che l’ho rivisto in tv penso che non c’è stato fallo. Si dice che gli arbitri non decidono i campionati, ma in gran parte lo possono fare“. Parole dure e dirette, cosa a cui il tecnico boemo ci ha abituato e che, forse, colpiscono nel segno in uno dei peggiori periodi della classe arbitrale italiana.

Sputo – L’allenatore della Roma torna poi su un altro episodio che ha visto protagonisti Armero e Tachtsidis: “Gli ha sputato in faccia a mezzo metro dal quarto uomo che non ha detto niente e queste cose sono decisive in campo“. Tornando poi al calcio giocato, il risultato non sembra destare in Zeman grandi preoccupazioni: “Se guardo la prima mezzora non sono preoccupato, sappiamo giocare un buon calcio e costruire qualcosa, ma ci manca ancora la concentrazione sui 90 minuti e le palle che sembrano molto facili devono essere gestite con più responsabilità. Quando noi giochiamo il nostro calcio e difendiamo insieme è difficile prendere gol”.