Striscia scopre un ospedale abusivo cinese: condizioni agghiaccianti

Stasera, 29 ottobre, a Striscia la Notizia, l’inviato Valerio Staffelli scopre una struttura medico-sanitaria abusiva, di cui si serve la comunità orientale di Milano e in cui operano in condizioni igieniche disastrose persone che non sono neppure dei medici. L’inchiesta di Striscia è stata ispirata dalle numerose segnalazioni e dagli annunci pubblicati sui giornali della comunità cinese del capoluogo lombardo, che offrivano prestazioni mediche di ogni tipo. Grazie ad alcuni agganci Staffelli documenta interventi dentistici in cui le norme igienico-sanitarie più elementari vengono ignorate nonché visite che si concludono con la prescrizioni di farmaci senza alcun criterio clinico assennato.

Le telecamere di Striscia mostrano anche una donna alla quale viene applicata una flebo contenente uno strano intruglio, senza essere nemmeno visitata. Il non-medico interviene senza guanti e con un cerotto che stacca…dal proprio giubbotto. Durante l’incursione dell’inviato di Striscia, è intervenuta anche l’Unità Antiabusivismo della Polizia locale, che ha requisito farmaci, attrezzature e materiale medico. Una situazione davvero lesiva e pericolosa per tutti i disperati che si recavano in quel finto “centro medico” occultato alle istituzioni.