Quinta Colonna, Polillo e le previsioni su crisi e aumento Iva

È difficile fare previsioni, sono convinto che non siamo ancora fuori dalla crisi”- questo è l’esordio di Gianfranco Polillo, in collegamento da Roma con Quinta Colonna, andato in onda lunedì 29 ottobre su Rete 4. Il sottosegretario al Ministero dell’Economia e delle Finanze ha dibattuto insieme agli ospiti della puntata diversi temi, dal mancato taglio alle spese delle Regioni al nuovo aumento dell’Iva. In merito a quest’ultimo, Polillo ha garantito che all’attuale aumento non ne seguirà con molta probabilità un prossimo: “L’Iva è aumentata solo di un punto, passando dal 20 al 21%, e con ogni probabilità non aumenterà più. Faremo di tutto perché non aumenti”.

Ciò che Polillo ha chiesto agli italiani è la pazienza di aspettare tempi migliori, spiegando che: “Nonostante gli sforzi che facciamo, se sbagliamo qualche mossa, la crisi può anche precipitare”. Sebbene vi siano dei leggeri miglioramenti alla situazione economica italiana, non siamo ancora fuori pericolo: questo è il sunto delle parole del sottosegretario, che non ha però mancato di dare un barlume di speranza a chiunque lo ascoltasse: “Se le cose vanno un po’ meglio, cominceremo a vedere qualche spiraglio di luce dalla prossima primavera”- ha infine affermato. Come dire, ancora qualche sacrificio e, forse, ce la faremo. Dopotutto per gli italiani non sarà né il primo né l’ultimo di una lunga e infinita serie…