Serie A, Palermo-Milan 2-2: Montolivo-El Shaarawy firmano la rimonta

All’inferno e ritorno. Allegri rivolta la squadra e il Milan si salva al Barbera: finisce 2-2 tra il Palermo e i rossoneri nell’anticipo della 10^ giornata del campionato di Serie A. Al fischio finale sono i padroni di casa, in vantaggio di due gol a metà ripresa, a recriminare per una vittoria gettata al vento: Miccoli porta in vantaggio i suoi con un calcio di rigore al 1′ di recupero della prima frazione, Brienza raddoppia al 2′ della ripresa con un gran sinistro da fuori. I cambi di Allegri (Pazzini e Bojan in campo accanto ad El Shaarawy) stravolgono la partita e permettono al Milan la calamorosa rimonta: Montolivo riapre i giochi al 69′ con un sinistro sporco deviato da Munoz, El Shaarawy trova il 2-2 a 10′ dal termine con un bel destro rasoterra. Per i rossoneri, reduci dal successo sul Genoa, il pareggio serve soprattutto per il morale. Delusione per Gasperini, che pregustava un successo di prestigio: per i rosanero è il quarto pari consecutivo.

Donati subito ko – Qualche novità rispetto alle previsioni della vigilia: Gasperini resta fedele al 3-4-3, con Ilicic e Brienza a supporto di Miccoli; Allegri cambia ancora e sceglie il 3-5-2, con Pato ed El Shaarawy là davanti. La partita è vibrante fin dai primi minuti, la prima occasione è rosanero: Miccoli riceve da Ilicic e spara in diagonale, palla a lato. La risposta del Milan è tutta in un destro di Nocerino bloccato da Ujkani. La difesa rossonera soffre, Constant rischia di combinarla grossa: Miccoli prova ad approfittarne ma calcia alto. Il capitano rosanero è ispirato e tenta la fortuna con una splendida punizione dai 20 metri: palla a lato di una spanna. Il Milan prova a reagire con un colpo di testa di El Shaarawy (bravo Ujkani), ma al 1′ di recupero il Palermo passa: fallo di mano di Abate in piena area, Miccoli si presenta sul dischetto e batte Amelia.

Cambi decisivi – Il Milan riparte con Emanuelson al posto di Flamini, ma al 2′ il Palermo raddoppia: gran sinistro di Brienza da fuori, Amelia è battuto. Per i rossoneri è una mazzata. Allegri butta nella mischia Pazzini e Bojan, ma è sempre quella rosanero la squadra più pericolosa: botta di Ilicic da fuori, palla alta. Poco dopo è proprio Bojan a farsi vedere dalle parti di Ujkani: bel sinistro, il portiere albanese si salva in corner. I rossoneri non ci stanno, Emanuelson calcia una bella punizione: Ujkani si supera e manda in angolo. Al 69′ il Milan accorcia le distanze: Bojan affonda a destra e mette in mezzo, Montolivo spara di sinistro e, complice la deviazione di Munoz, infila. Il Palermo non ne ha più, i rossoneri continuano a spingere. E all’80’ pareggiano: cross lungo di Abate, Ujkani smanaccia come può, El Shaarawy calcia al volo di destro e insacca.

http://www.youtube.com/watch?v=IFCzp0C0cBA&feature=g-u-u