Bracciano, 16enne trovata morta in riva al lago

È giallo ad Anguillara Sabazia, a pochi kilometri da Roma. Il cadavere di una ragazza di 16 anni è stato infatti trovato in riva al lago di Bracciano, avvolto in un telo bianco, sul lungolago di Vigna di Valle. La vittima, Federica M., è stata ritrovata morta stamani, con la testa semi-immersa nell’acqua e coperta parzialmente di sabbia, da un passante che ha dato l’allarme ai carabinieri della compagnia di Bracciano.

Sedicenne trovata morta sul lago – Un malore improvviso, una festa di Halloween finita nel peggiore dei modi, un possibile suicidio: “Tutte le piste sono prese in esame e nessuna viene al momento esclusa”, hanno fatto sapere le fonti investigative della compagnia di Bracciano, chiamate a risolvere il giallo della morte di Federica M., la ragazza di 16 anni trovata morta questa mattina sulle rive del lago di Bracciano, a Vigna di Valle. Stando ai primi rilievi della polizia scientifica e del medico legale, sul corpo della ragazza non vi sarebbero segni di violenza o di percosse, a parte un braccio probabilmente fratturato. La sedicenne sarebbe morta tre – quattro ore prima del ritrovamento.

Gli interrogatori – Dalle prime ricostruzioni pare che la giovane vittima, Federica M., fosse uscita di casa per partecipare ai festeggiamenti di Halloween. In queste ore i carabinieri della compagnia di Bracciano stanno interrogando diverse persone, a cominciare dai familiari della ragazza, che avevano denunciato la sua scomparsa poche ore prima del ritrovamento, ed anche un giovane indicato come il fidanzato della vittima.