Cappella Sistina, in mostra i disegni di Michelangelo Buonarroti

La Cappella Sistina compie 500 anni e a Roma  sono in mostra i disegni dei progetti del Maestro, Michelangelo Buonarroti, sulla Volta.

Una ricorrenza importante-  Cinquecento anni fa, esattamente il 31 ottobre del 1512, si sono visti per la prima volta gli affreschi della volta della Cappella Sistina e ieri è stata ricordata questa data  che dà inizio ad eventi celebrativi. Una mostra allestita a Roma nella Biblioteca della Camera dei Deputati e intitolata ‘Michelangelo e la Cappella Sistina nei disegni della Casa Buonarroti’, consente e permette, ai visitatori, di scoprire l’evoluzione progettuale di uno dei più straordinari e visitati capolavori di tutti i tempi. Incomincia così, nel 1508, l’avventura della volta della Sistina, quasi un duello, corpo a corpo di Michelangelo con gli oltre mille metri quadrati di intonaco da dipingere con centinaia di figure. L’opera  è stata commissionata all’Artista l’8 Maggio del 1508 e l’inaugurazione della prima parte della Cappella, dall’ingresso fino al centro, è del 15 agosto del 1511 mentre il 31 ottobre 1512 è la data della conclusione dei lavori.

I disegni– Questa importante ricorrenza è ricordata  con l’esposizione di disegni autografi del Maestro coadiuvati dalle stampe d’epoca che documentano lo sviluppo dell’opera che il pontefice Giulio II della Rovere ha affidato al grande Artista fiorentino nel 1508 e che ha visto la luce quattro anni dopo. La mostra sarà un percorso ideale con i disegni della volta che sono confrontati con le immagini corrispondenti della Sistina per seguire, passo dopo passo, l’evolversi dei lavori. Sarà esposto anche l’unico progetto complessivo del Giudizio Finale, sopravvissuto al rogo nel quale Michelangelo ha distrutto molti dei suoi disegni romani. La mostra resterà aperta al pubblico fino al prossimo 7 dicembre.