Corto circuito: muore anziana 93 anni

Un’anziana donna di 93 anni, Pasqualina Manno, è morta nel pomeriggio, nel reparto Grandi ustionati dell’ospedale Perrino di Brindisi, a seguito di un ingente incendio causato da un corto circuito che ha incendiato la coperta termica nella quale l’anziana donna era avvolta. Pasqualina Manno viveva da sola nella sua abitazione di Copertino, in via I Maggio.

Incendio causato da un corto circuito – L’incendio è divampato questa mattina verso le ore 8.30. Secondo quanto ricostruito dagli uomini dei vigili del fuoco e dai carabinieri intervenuti sul posto, la donna, Pasqualina Manno, stava ancora dormendo nella sua abitazione privata, in via I Maggio a Copertino, in provincia di Lecce, dove abitava da sola, nonostante l’età avanzata, quando sono divampate alte le fiamme.

Le fiamme hanno travolto il corpo della donna addormentata – Sono stati momenti di puro terrore e di caos quelli vissuti a Copertino, in via I maggio, dove l’abitazione della signora Pasqualina Manno ha improvvisamente preso fuoco, provocando di certo danni notevoli, sia alla sua casa sia a quelle vicine, ma ancora in corso di quantificazione. Secondo una prima ricostruzione, a provocare l’incendio sarebbe stato un corto circuito. Le scintille avrebbero poi raggiunto una coperta elettrica, finendo col divampare l’incendio.

I soccorsi, la corsa in ospedale e la morte – L’anziana è stata subito soccorsa da un giovane vicino di casa, che ha chiamato i vigili del fuoco e i sanitari del 118. La 93enne, che aveva riportato gravissime ustioni su tutto il corpo, è stata condotta nell’ospedale Perrino di Brindisi; purtroppo però, per la 93enne, l’intossicazione dal fumo, unita alle ustioni, è risultata letale. Le condizioni del 41enne, vicino di casa dell’anziana signora che ha provato a salvarle la vita, consistono in bruciature alla mano destra, ma comunque nulla di estremamente grave.