Chicago/Infanticidio: baby sitter uccide due bambini

È una vera e propria tragedia quella che si è consumata in Illinois, a Naperville, vicino a Chicago: una donna di 40 anni, Elzbieta Plackowska, ha accoltellato a morte la bambina a cui la donna stava faceva da babysitter da alcuni mesi, e il suo stesso figlio. Il fatto sarebbe avvenuto martedì scorso e la donna, Elzbieta Plackowska, originaria della Polonia, sarebbe stata subito rintracciata come la colpevole del tragico episodio.

Follia di una baby sitter – Elzbieta Plackowska, la donna di Chicago che martedì scorso ha assassinato due bambini, uno dei quali era il proprio figlio, avrebbe compiuto il folle gesto senza una reale motivazione e ora si trova rinchiusa nel carcere della contea di DuPage. Agli inquirenti ha spiegato di aver sentito alcune voci demoniache che l’hanno spinta a uccidere i due bambini, identificati come Olivia Dworakowski, 5 anni, e Justin Plackowska, 7 anni. Secondo le prime ricostruzioni fatte dagli inquirenti che stanno indagando sulla tragedia avvenuta a Naperville, nei pressi di Chicago, la madre della piccola Olivia, Marta Dworakowski, aveva lasciato la figlia alla babysitter per recarsi al lavoro. La tata killer, dopo aver ucciso Olivia e Justin, suo figlio, è salita al volante della sua auto guidando fino a casa, dove il figlio maggiore vedendola coperta di sangue ha chiamato il 911, il pronto intervento americano.

Infanticidio a New York – Il duplice infanticidio di Naperville riporta alla mente quanto avvenuto lo scorso 27 ottobre a New York, dove Yoselyn Ortega, anche lei baby sitter, ha ucciso due piccoli, di 2 e di 6 anni, affidati alle sue cure, accoltellandoli nella vasca da bagno, tentando successivamente il suicidio.