Pablo Picasso, in mostra a Milano a Palazzo Reale fino al 6 gennaio

Guernica Pablo Picasso

C’è tempo fino al 6 gennaio 2013 per vedere la mostra milanese dedicata a Pablo Picasso, l’artista spagnolo considerato uno dei maggiori pittori del ‘900 e soprattutto il maggiore esponente della corrente artistica nota come Cubismo. La mostra, che si tiene a Palazzo Reale, a Milano, è curata da Anne Baldassari, uno de più importanti studiosi di Pablo Picasso in tutto il mondo, ed ospita circa 25o opere dell’artista spagnolo, forse poche se si considera la vasta produzione artistica di Pablo Picasso: circa 3500 tele e circa 13.000 opere complessivamente. D’altronde sarebbe difficile riunire tutte le opere dell’artista spagnolo, considerato l’elevato numero. In ogni caso la mostra di Palazzo Reale offre una visione d’insieme e abbastanza completa di Picasso, dato che ospita non solo le tele, ma anche le sculture. Infatti se spesso ci si ricorda solo del Picasso pittore, la mostra di Milano elogia anche le sculture, come Testa di donna, Testa di toro, La sedia, Il giullare, ecc..

Ovviamente ampio spazio anche al Picasso pittore. Immancabile la presenza de Les Demoiselles d’Avignon, l’opera tanto rivoluzionaria di Picasso che segna l’inizio del Cubismo. Ed altrettanto immacabile anche la presenza di Guernica, quadro con il quale Pablo Picasso denunciò gli orrori della Guerra Civile Spagnola, con una tecnica del tutto nuova, ossia  con semplici brandelli di cose e di essere umani, così come venivano ridotte le persone dai bombardamenti, e con una capacità di esprimere bene il dramma, la paura, l’orrore, con ad esempio l’espediente delle bocche lasciate aperte dei volti raffigurati.