Giorgio Napolitano: “Nessun voto anticipato”

In una nota del Colle, Giorgio Napolitano nega l’ipotesi del voto anticipato auspicato da numerosi politici sia di destra che di sinistra. «A proposito di certe indiscrezioni di stampa – ha affermato oggi il Presidente della Repubblica – negli ambienti del Quirinale non si coglie il senso del parlare a vuoto di elezioni anticipate non essendone presentate le condizioni e non emergendo motivazioni plausibili».

Il leader dell’Udc Casini aveva dato il suo consenso questa mattina per un election day con le Regionali. Anche Angelino Alfano si era mostrato favorevole al voto anticipato proponendo, due giorni fa, le elezioni politiche a febbraio con un unico election day in abbinamento con le regionali di Lazio, Lombardia e Molise. A rimanere contrario al voto anticipato è rimasto invece il segretario del Pd Bersani che approva la decisione di Napolitano . «Noi, per fortuna abbiamo un Presidente della Repubblica che sa benissimo dirigere il traffico, non mettiamoci tutti a fare i vigili – ha affermato ieri Bersani – noi, lealmente, abbiamo detto, un anno fa, che si va a scadenza naturale e lo ribadiamo», ha concluso il segretario del Pd.