Movimento 5 Stelle: pochi soldi per vincere in Sicilia

Il successo crescente espone il Movimento 5 Stelle ai rischi della diffusa visibilità. Uscita dal cono d’ombra della Rete, la forza politica trainata da Beppe Grillo ha ormai conquistato l’attenzione di tv e giornali, impegnati a scrutarne le dinamiche interne e le innovazioni procedurali. E mentre l’ex comico deve fare i conti con accuse di maschilismo e supposte future alleanze (con il malconcio Antonio Di Pietro), il mancato governatore della Sicilia, Giancarlo Cancelleri (che a breve entrerà all’Ars), può invece tornare sul successo isolano. Fermato non solo in quel 15% dei consensi che ha fatto del Movimento 5 Stelle lo schieramento più votato dai siciliani, ma anche nelle cifre che certificano la “sobrietà” della campagna elettorale appena conclusa.

“Abbiamo già mantenuto la prima di promessa. Abbiamo portato avanti la campagna elettorale senza i finanziamenti pubblici, non toccando in alcun modo le tasche dei cittadini. Abbiamo raccolto con libere donazioni ben 32 mila euro, ma ne sono serviti solo 25 mila per diventare la prima forza politica in Sicilia”. E’ quanto ha scritto ieri su facebook Giancarlo Cancelleri, vincitore morale delle recenti consultazioni regionali in Sicilia che hanno confermato il boom politico del Movimento 5 Stelle.

“E’ interessante vedere quanto invece hanno speso gli altri – ha continuato Cancelleri – Alla coalizione che sosteneva il Pd sono serviti 120 mila euro (di finanziamenti pubblici) per perdere il 49% delle preferenze, mentre a quella che sosteneva il Pdl addirittura più di 600 mila euro (di finanziamenti pubblici) per arrivare a perderne il 73%”. Tanto quanto basta a far concludere al neo consigliere regionale della Sicilia che la politica deve essere “povera”: “Se togli i soldi dalla politica – ha spiegato l’attivista 5 Stelle – questa diventa passione, e quando hai migliaia di cittadini motivati, non ci sono battaglie troppo grandi per essere vinte. Spiegatelo ai nostri avversari che hanno eserciti di mercenari”.