Probabili formazioni Juventus-Inter: Giovinco dal 1′, Cassano in panca

Probabili formazioni Juventus-Inter – Conte si affida a Giovinco, Stramaccioni lascia fuori Cassano. Allo Juventus Stadium è tutto pronto per uno dei derby d’Italia più attesi e stuzzicanti degli ultimi anni. Reduci dal tribolato successo contro il Bologna, i bianconeri vogliono continuare la loro incredibile marcia in campionato, fatta di nove successi ed un solo pareggio nelle prime dieci giornate. Toccherà all’ottima Inter di quest’ultimo periodo provare a fermare la corsa della Juve verso il secondo tricolore. Dal tonfo casalingo contro il Siena, datato 23 settembre, i ragazzi di Stramaccioni hanno sempre vinto: in campionato i successi di fila sono sei, che diventano otto se si aggiungono i due in Europa League. Fischio d’inizio questa sera alle ore 20.45, arbitro Paolo Tagliavento di Terni. Diretta tv su Sky Sport 1, Sky SuperCalcio, Sky 3D, Sky Calcio 1 e Premium Calcio.

Juventus – Al di là di Pepe, alle prese con una lieve infiammazione al gemello, Conte ha a disposizione l’intera rosa. Rispetto alla gara vinta contro il Bologna, il tecnico bianconero cambia ben sette elementi. In difesa rientra Chiellini, con Caceres che si riaccomoda in panchina. Sulle corsie, riecco Lichtsteiner e Asamoah al posto di Isla e De Ceglie. In mediana, accanto a Pirlo, si rivedono Vidal e Marchisio: il cileno ha scontato il turno di squalifica, l’azzurro ha smaltito il fastidio muscolare. Là davanti, accanto all’intoccabile Vucinic, tocca a Giovinco, in netto vantaggio su Bendtner e Quagliarella. Questa la probabile formazione (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Vucinic, Giovinco. A disposizione: Storari, Lucio, Marrone, De Ceglie, Caceres, Isla, Padoin, Pogba, Giaccherini, Quagliarella, Matri, Bendtner. All. Conte (squalificato). In panchina: Alessio. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Pepe.

Inter – Stramaccioni vola a Torino con un dubbio amletico: tridente o non tridente? La sensazione è che alla fine prevarrà l’ipotesi più conservativa: due solo punte, quindi, con Milito sicuro di una maglia e Palacio in vantaggio su Cassano per l’altra. La mediana, più robusta, prevede il ritorno di Cambiasso accanto a Gargano e il ballottaggio tra Guarin (nettamente favorito) e Mudingayi per l’ultimo posto disponibile. Rispetto alla gara vinta contro la Sampdoria, il tecnico nerazzurro ritorna alla difesa a tre: Juan Jesus, al rientro dalla squalifica, affianca Ranocchia e Samuel. Questa la probabile formazione (3-5-2): Handanovic; Ranocchia, Samuel, Juan Jesus; Zanetti, Guarin, Gargano, Cambiasso, Nagatomo; Palacio, Milito. A disposizione: Castellazzi, Belec, Silvestre, Pereira, Alvarez, Mudingayi, Mbaye, Duncan, Livaja, Cassano. All. Stramaccioni. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Coutinho, Obi, Stankovic, Sneijder, Chivu, Mariga, Jonathan.