Rintracciate possibili attività paranormali all’interno della Rocca Albornoz di Narni

Uno delle foto “sospette” scattate dall’Epas all’interno della Rocca Albornoz.

Avevamo già parlato delle ricerche effettuate dai membri della European paranormal activity society all’interno della Rocca Albornoz di Narni, in Umbria. Ebbene, da quelle ricerche è emerso che all’interno del maniero trecentesco – secondo gli esperti dell’EPAS – potrebbero vivere entità paranormali. Lo hanno reso noto gli stessi ricercatori nel corso di una conferenza tenutasi all’interno della Rocca nella notte di Halloween, nel corso della quale sono state mostrate alcune foto scattate con apposite apparecchiature, capaci di cogliere elementi altrimenti non visibili a occhio nudo. Gli scatti avrebbero rivelato la possibile presenza di due “inquilini” al di fuori del normale all’interno della Rocca.

Gli scatti incriminati – Tra le sei foto scattate, ce ne sono due in particolare che rivelano dettagli giudicati “anomali” dagli stessi ricercatori. In una di esse, scattata in una stanza al primo piano superiore della Rocca, si rivelerebbero alcuni elementi che gli esperti hanno considerato simili ad una donna avvolta da un velo o – in alternativa – addirittura da delle ali. “Non sono assolutamente angeli – ha precisato Massimiliano Maresca, fondatore dell’associazione, “ma non è chiaro cosa sia rimasto impresso nelle foto scattate”. Nella seconda, invece, scattata all’interno della sala delle armi, i ricercatori – che comunque restano molto cauti nel giudicare il contenuto delle foto – hanno invece riconosciuto la parte bassa di un corpo, qualcosa di simile a due gambe che camminano. Tutti gli scatti sono comunque molto disturbati a causa della presenza di numerosi campi elettromagnetici, che secondi i membri dell’Epas potrebbero confermare la possibile esistenza di entità paranormali all’interno della Rocca Albornoz.