E Di Pietro oggi se l’è prese con…Crozza

Antonio Di Pietro contro Maurizio Crozza. La colpa è dell’intervento del comico ligure durante il suo one man show Il paese delle Meraviglie che va in onda ogni venerdì su La7, in cui il leader dell’Italia dei Valori era descritto come un affarista che pensava prima ai suoi interessi e poi a quelli del paese. La reazione del buon Tonino non si è fatta attendere e sul suo blog ha scritto “se persino una persona come te, che a quelle logiche faziose non ha mai obbedito, contribuisce a divulgare, in perfetta buona fede, le bugie che sono state dette in questi giorni, è segno che la campagna di disinformazione e calunnia ha raggiunto davvero livelli molto allarmanti” 

Sotto assedio. Una polemica quella tra il comico e il politico che sta a testimoniare il momento di difficoltà che sta vivendo in questi giorni l’ex pm di Mani Pulite al centro di un violento attacco mediatico, l’ennesimo per la verità, che vorrebbe dimostrare una poco trasparente gestione dei soldi da parte del suo partito e di lui stesso. Accuse infamanti che Crozza ha in qualche modo ripreso, scatenando la furiosa reazione di Di Pietro, il quale ha precisato ulteriormente il suo pensiero con una frecciata ben poco velata contro il comico “sul mio conto, anzi sui miei conti, a te, come a milioni di altri italiani, sono state raccontate grandissime e sfacciate bugie. Ma, come ben sappiamo, una bugia ripetuta mille volte, amplificata da giornali e televisioni compiacenti, diventa una verità“. Prima o poi crediamo qualcuno dovrebbe smetterla di attaccare il Pm molisano. Se ci sono prove contro di lui che indaghi la magistratura, se al contrario sono solo voci quelle che lo accusano, forse sarebbe meglio che le suddette voci risparmino fiato.