Fantasmi nel New Mexico: urla spaventose dalla cucina del saloon

Da quel vecchio Saloon, dicono, ci è passato anche Billy The Kid. Non è dato sapere se sia vero, ma qualcuno al Legal Tender di Lamy, nel New Mexico, pare sia rimasto più del tempo necessario. Fantasmi, per chi ci crede, che pare siano ancora lì. Perlomeno così sembrerebbe dalle inquietanti testimonianze degli attuali inquilini del saloon, un edificio dichiarato storico dal governo del New Mexico. E ci mancherebbe, è in piedi dal 1881. Proprietari e dipendenti concordano sul fatto che qualcosa di strano ci sia, grida improvvise ed inspiegabili dalla cucina, poco importa se la stanza sia chiusa a chiave e dentro non ci sia nessuno,  una voce femminile, periodicamente lancia spaventose urla.  Phillip Heard è uno dei proprietari  e ai fantasmi proprio non ci crede; lui “vuole vedere i fatti”, ma quelle grida sono reali e di “fatti”, apparentemente, non se ne trovano.

Un mistero oscuro. Gli ingredienti per il thriller soprannaturale ci sono , ma tutto avviene  nella realtà. Oltre alle urla, due dipendenti assicurano che “anche quando sei solo, non ti senti mai solo”. In cucina, che sembra essere l’angolo preferito degli invisibili autori dei rumori molesti, talvolta pentole e posate sembrano muoversi da sole, scontrarsi tra loro. E c’è anche l’immancabile entità che trascina un oggetto pesante in soffitta. Ma è proprio dove vengono preparate bistecche e patatine che un esperto , attraverso sofisticate attrezzature, avrebbe rilevato un potente cambiamento dell’intensità del campo elettromagnetico.  Contestualmente, il flash del fotografo al seguito avrebbe smesso di funzionare. Durante una “caccia ai fantasmi” con un registratore ad alta sensibilità, sarebbero poi stati immortalati una serie di rumori non meglio identificati. Nessuno aveva mosso niente. “Forse è stata la macchina del ghiaccio” ha provato a sdrammatizzare l’altra proprietaria, Cindy Lu Jednak.

La dama in bianco e l’uomo in nero. Da quel bar,che ha cambiato diversi nomi, e solo da una cinquantina d’anni ha ripreso quello originale, Legal Tender, sono passati Teddy Roosvelt, Billy the Kid, il cantante Glenn Campbell e chissà chi altro. Infatti è diventato anche un museo. Ma qualcuno c’è anche morto. Una ragazza, di Tenia e un uomo, ucciso durante una partita a poker. Forse anche una bambina. Secondo alcuni residenti locali,  che si chiedono spesso come mai i proprietari del locale non siano ancora scappati,  gli spiriti che infestano lo storico edificio sarebbero proprio i primi due, ribatezzati la dama in bianco e l’uomo in nero. Nomi a dire il vero fin troppo evocativi. Cindy Lu è convinta che i due, anche ammettendo che per oltre un secolo siano rimasti nel saloon in cui hanno perso la vita (quella terrena), dopo tutto questo tempo se ne siano andati, anche a causa degli sforzi fatti per “esorcizzare” il locale. Ma, come fare ad esserne sicuri?