Liga: Barcellona in testa da solo, cade l’Atletico, Real ok


Il Barcellona si scrolla di dosso l’Atletico Madrid, sconfitto 2-0 a Valencia, e ora è solo in testa alla classifica della Liga. Gli uomini di Villanova battono 3-1 il Celta Vigo e conquistano la nona vittoria in dieci incontri: 28 punti su 30. Una partenza da record per i catalani che staccano i Colchoneros e tengono a debita distanza il Real Madrid, ancora a -8. Le merengues si sbarazzano con facilità del Saragozza (4-0) in una delle rare gare dove Cristiano Ronaldo non va a segno. Ma niente paura per Mou, che ha tanti campioni in rosa: ci pensano infatti Di Maria, Higuain, Essien e Modric a togliere le castagne dal fuoco. Male il Malaga, sconfitto in casa per 2-1 dal Rayo Vallecano, trascinato da una doppietta di Piti. Di Demichelis il momentaneo pari degli andalusi che, dopo la crisi societaria, sembrano essere entrati in crisi di gioco. Una buona notizia per il Milan di questi tempi.

Il Barça va – Qualche problema difensivo di troppo per Villanova, costretto ancora una volta a rinunciare a Puyol e Piquè infortunati. Il Barça passa in vantaggio al 20’ con Adriano servito da Pedro. Ma, appena 4 minuti dopo, la difesa catalana – un po’ troppo spensierata – concede l’ennesimo contropiede e Mario Bermejo non perdona. Il Barcellona reagisce subito e 120 secondi più tardi ritrovano il vantaggio con David Villa lasciato tutto solo di colpire. Nella ripresa, Villanova passa al 4-3-3 e i blaugrana non soffrono più. E trovano il terzo gol con Jordi Alba splendidamente servito da Villa. Messi, invece, non riesce a regalare un gol al piccolo Thiago nato in settimana. Ma quello che importa è che il Barça va…