Napoli-Torino 1-1, Mazzarri: “Che ingenui, dobbiamo crescere”

Walter Mazzarri mastica amaro. In vantaggio grazie al gol del rientrante Cavani dopo appena 6′, il Napoli si è fatto rimontare dal Torino nel 1′ di recupero di una gara che sembrava già vinta. La rete di Sansone, propiziata da uno svarione di Aronica, non va proprio giù al tecnico toscano: “Siamo stati ingenui, forse è il segnale che ancora non siamo al livello delle più grandi: dobbiamo crescere ancora“. La sconfitta della Juventus nell’anticipo di ieri aveva dato ai partenopei l’opportunità di portarsi a -3 dalla vetta. Invece è arrivato soltanto un pareggio, e l’allenatore del Napoli è inconsolabile: “Facciamo un calcio dispendioso e probabilmente paghiamo più degli altri. E poi è un momento un po’ così, in cui tutto ci gira storto“.

Primo pari casalingo – Reduci dal ko sul campo dell’Atalanta, i partenopei speravano di rialzare la testa nel fortino del San Paolo, dove fino ad oggi avevano sempre vinto. Sulla propria strada, però, hanno trovato una squadra che dà il meglio di sé in trasferta: “Il Torino ha fatto una grande partita, non è un caso che fuori casa sia imbattuto – ammette Mazzarri –. Arrivava primo su tutti i palloni, si è rivelato più in forma“. Eppure le opportunità per chiudere la gara c’erano state: “Abbiamo avuto ottime occasioni per raddoppiare, ma non abbiamo avuto la giusta lucidità: peccato davvero“. Poi è arrivata la topica di Aronica, ma il tecnico partenopeo non se la sente di gettare la croce addosso al difensore siciliano: “E’ stata come una papera di un portiere, ci può stare“. Poco prima del pareggio ospite, Mazzarri era stato espulso dall’arbitro: “Mi sono lamentato per un fallo su Inler che non era stato sanzionato a dovere. E’ un altro piccolo segnale che va tutto storto“.

http://www.youtube.com/watch?v=NT5NbfWFU-4&feature=g-u-u