Risparmiare sulla corrente elettrica: alcuni brevi ed utili consigli

La crisi sembra ancora ben lontana dal concludersi, e risparmiare qualche soldo su alcune spese a volte superflue sembra una buona scelta per fronteggiarla. Lontani dal dire che la corrente elettrica sia una cosa superflua, è innegabile però che adottare alcuni trucchi per ridurne lo spreco sia una scelta saggia e al tempo stesso ecologica. Come risparmiare, dunque, sul consumo di corrente? Innanzitutti è consigliabile preferire elettrodomestici classe A++, da utilizzare (ad es. la lavatrice e la lavastoviglie) rigorosamente a carico pieno. Preferibile inoltre evitare la funzione stand-by presente su molti prodotti: il semplice spegnimento tramite una ciabatta può portare ad una riduzione del 10% circa sul consumo di energia elettrica. Da evitare assolutamente le asciugatrici (o macchine asciuga-biancheria), che assorbono una quantità non indifferente di corrente.

I trucchi spesso possono essere anche delle semplici mosse di buon senso: piazzare tavole e scrivanie vicino alle finestre consente di sfruttare più a lungo della luce naturale proveniente dall’esterno, piuttosto che di quella artificiale. Allo stesso modo, la luce esterna viene valorizzata maggiormente da muri a tinte chiare e luminose. Se avete un balcone spazioso, un frigorigero situato all’esterno vi consentirà di avere refrigerazione gratuita per cibi e bevande durante i mesi invernali, specialmente tramite l’utilizzo di contenitori termoisolanti (ad es. i contenitori usati per la conservazione dei gelati). E per quanto riguarda il frigo in casa, assicuratevi che sia sempre ben chiuso, che le guarnizioni isolanti non siano rovinate e che la temperatura impostata non sia eccessivamente bassa.