Home Spettacolo Chi l’ha visto? anticipazioni: Elisabetta, Maria ed Elisa Claps

Chi l’ha visto? anticipazioni: Elisabetta, Maria ed Elisa Claps

Elisabetta e Maria. Due donne. Una madre e una figlia, entrambe scomparse. Federica Sciarelli, con un occhio rivolto agli ultimi aggiornamenti dei vari casi di cronaca,  domani sera, mercoledì 7 novembre, inizierà la nuova puntata di Chi l’ha visto? alle 21:05, su Rai 3 parlando proprio della loro misteriosa scomparsa. La conduttrice, si chiederà, insieme ai suoi collaboratori, “Dove sono Elisabetta e Maria?” Se anche il Dottor Domenico dice che entrambe si sono allontanate da casa volontariamente “come è possibile?”, “di che cosa vivono la moglie e la figlia del dottore?”. Il conto corrente di Elisabetta, infatti, è fermo da anni. Nessun movimento, solo l’entrata dei soldi della pensione che ancora percepisce, ma che mai ritira. Cosa si nasconde dietro a questa scomparsa? Come hanno fatto ad andarsene se la macchina di Elisabetta sta marcendo nel cortile di casa sua? Senza soldi, senza un mezzo di trasporto non è facile allontanarsi, certo abbandonare tutto quello che si ha aiuta a far perdere completamente le proprie tracce, ma qualcosa non torna. (video promo).

Dalle semplici scomparse ai casi di cronaca. Il programma di informazione e servizio di Rai 3, darà ampio spazio ai vari casi di cronaca che ha sempre seguito anche nelle passate edizioni. I riflettori sono ancora puntati sulle storie di Roberta Ragusa, Yara Gambirasio, Melania Rea e Sarah Scazzi. Di quest’ultima, infatti, si sta seguendo il processo in aula, un processo in cui Michele Misseri si permette di non rispondere a nessuna domanda lasciando crescere l’attesa per l’udienza del 20 di novembre, data in cui, Cosima e la figlia saranno chiamate alla sbarra. Federica Sciarelli parlerà, come annunciato nella scorsa puntata, del caso di Elisa Claps, ma si soffermerà, anche, sulla tragica fine della studentessa scomparsa da Pavia. Chi l’ha visto, infatti, aveva lanciato diversi appelli, ma ora si possono solo attendere i risultati dell’ identificazione ufficiale attraverso il Dna e quelli dell’esame autoptico sul corpo della studentessa. A quanto trapela, pare che la  ferita sulla fronte sembrerebbe dovuta ad una trauma post-mortem ovvero che tale ferita sia il risultato di un possibile urto contro un sasso o una pietra per effetto del trascinamento della corrente nel fiume. Se la Procura di Pavia ha aperto formalmente l’inchiesta con l’ipotesi di reato di istigazione al suicidio, a carico di ignoti, il team del programma è pronto a fare del suo meglio per aiutare gli inquirenti a scoprire quanti più particolari possibili e proprio per questo motivo, ancora una volta, si richiederà l’aiuto dei telespettatori.