India: in aumento le vittime del ciclone Nilam

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:02

Nilam: questo è il nome più temuto oggi in India. Si tratta di un nuovo ciclone tropicale, terribile, violentissimo, che sta causando danni irreparabili in India. Il bilancio di oggi conta 28 morti e oltre 70 mila sfollati. Molti dei decessi sono stati causati dal crollo delle case o per annegamento dovuto alle improvvise inondazioni. Si tratta di numeri in continua crescita con il passare delle ore ed i danni maggiori li sta subendo l’India meridionale, in particolar modo lo stato di Andhra Pradesh. Si teme che gli sfollati aumenteranno a 100 mila persone fra poche ore, che verranno sistemate in campi di accoglienza allestiti nelle zone più elevate.

Nalam con le sue incessanti pioggie, ha devastato completamente i raccolti, vanificando il lavoro di quest’ultimo anno e ha distrutto abitazioni private, strade, linee ferroviarie e altre infrastrutture. Il ciclone tropicale ha raggiunto 350 mm di precipitazioni e ondate di vento fino a 100 km orari. Gli effetti sono stati disastrosi per gli abitanti dell’India meridionale: circa 1.500 case sono state completamente distrutte in particolare nei distretti di Visakhapatnam, Godavari, Krishna, Guntur e Khamman. Tra le vittime della furia di Nalaim, ci sono anche alcuni membri dell’equipaggio della petroliera che si è sfortunatamente arenata, qualche giorno fa. al largo di Chennai, nello stato di Tamil Nadu.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!