Squadra antimafia 4: ottava puntata riassunto

Ieri sera è andata in onda l’ottava puntata di Squadra antimafia 4, la fiction in onda su Canale 5 che racconta le indagini della squadra Duomo contro la mafia a Palermo.

Domenico Calcaterra e Rosy Abate si risvegliano dopo la notte di passione trascorsa insieme e sono afflitti dai sensi di colpa per quello che hanno fatto. Tuttavia hanno poco tempo per pentirsi della notte di sesso avuta, perchè diventano dopo poco il bersaglio dei colpi di arma da fuoco degli uomini dei fratelli Mezzanotte, che vogliono ancora uccidere la Abate. Sandro si accorge che Giulia è strana e poi scopre che la donna , in realtà, collabora con i fratelli Mezzanotte e si è infiltrata nella squadra Duomo per scoprire dove si nasconde Rosy Abate. Sandro arresta la donna, sebbene ne sia innamorato. Intanto continuano gli affari sporchi dei fratelli Mezzanotte con De Silva e Ilaria La Viola. De Silva propone a Dante ed Armando di spacciare l’eroina nel nord Italia, mengtre Ilaria decide di sposare Dante. Giulia accetta di collaborare con la squadra Duomo e, su indicaizoni di Calcaterra, dice ai fratelli Mezzanotte che Rosy Abate si recherà presto in ospedale per degli esami. In tal modo i componenti della squadra Duomo inseguomo coloro che sono stati mandati dai fratelli Mezzanotte per uccidere Rosy Abate ed arrivano così nel luogo dove si stanno svolgendo le nozze tra Ilaria e Dante. Ne segue una sparatoria. Rosy Abate, con il volto coperto da un passamontagna, si trova faccia a faccia con De Silva, con il quale mormora qualcosa. Poi De Silva scappa. Domenico Calcaterra chiede spiegazioni alla Abate sul suo comportamento e su quello che si è detta con De Silva. Quest’ultimo girovagabonda in un bosco, dove viene bloccato da Calcaterra. De Silva rivela al vice questore che gli resta poco da vivere e che intende incastrare i Mezzanotte. Intanto Rosy Abate si trova nuovamente in pericolo di vita: Armando Mezzanotte, dopo averla trovata, le punta un coltello alla gola.