Record di multe: ragazzo lombardo perde 180 punti sulla patente in 7 minuti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:30

Quante infrazioni stradali riuscireste a collezionare nell’arco di 7 minuti? E quanti punti riuscireste a perdere sulla patente nello stesso lasso di tempo? Per quanto vi possiate impegnare, difficilmente potrete battere il protagonista di questa assurda storia, un ventunenne di Muggiò, in Lombardia, provincia di Monza. Nella sua tasca una patente presa da poco, sotto le braccia e le gambe uno scooterone Yamaha. A bordo del suo mezzo, il ventunenne lombardo è riuscito a fare in 420 secondi ciò che schiere di autisti non riescono a fare (per loro fortuna) in un’intera vita. In un colpo solo il nostro protagonista è riuscito a beccarsi: tre multe per precedenze bruciate, due per contromano, tre per semafori rossi, altre due per stop saltati, una per velocità pericolosa e un’altra, la prima, perché circolava su una pista ciclabile. Risultato: 12 multe e 180 punti in meno sulla patente. Esattamente nove volte il punteggio iniziale da cui parte il conteggio per ogni patente (20 punti).

Un inseguimento rocambolesco – Nel percorso stradale Monza-Saronno la polizia locale è riuscita a bloccare il ragazzo, dopo un inseguimento a dir poco rocambolesco che ha impegnato più pattuglie. Una volta fermato, al giovane lombardo sono stati tolti 90 punti, immediatamente raddoppiati non appena constatato che il ragazzo era un neo-patentato. Conclusione: ritiro della patente (i punti “sotto zero” non valgono per il codice della strada) e dello scooterone. Per giustificarsi il ventunenne ha addotto una scusa alquanto bizzarra: “Non sapevo cosa fare, volevo divertirmi un po’ “. E intanto sembra di sentire il padre del ragazzo pronunciare il celeberrimo “E io pago” di Totò, visto che a lui toccherà saldare tutte le dodici infrazioni accumulate “per divertimento” dal figlio.

 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!