Robbie Williams insorge contro Radio1: “Suonate Madonna e vi rompo le gambe”

Robbie Williams non sembra aver preso bene la decisione dei vertici di Bbc Radio 1. La loro colpa? Aver stabilito – dopo alcune analisi di target – che il suo nuovo brano, “Candy”, non verrà trasmesso dalla prima radio pubblica britannica. “Niente di personale – ha dichiarato al quotidiano Metro il cantante inglese – non è una vendetta contro Robbie Williams, ma è meglio che non trasmettano più canzoni di Madonna o dei Coldplay, altrimenti li rompo le gambe“. Dichiarazione ovviamente ironica e scherzosa, ma che nasconda indubbiamente una frecciata sottile ma avvelenata.

Come anticipato, il brano “Candy” (tra l’altro, il primo singolo di Williams dopo otto anni a raggiungere la prima posizione nella classifica UK) era stato escluso dalla programmazione di Radio 1 per questioni di target. Un portavoce dell’emittente britannica, aveva dichiarato al The Sun: “Radio 1 non la vede come una questione di età, ma di rilevanza. Si ritiene che ci siano brani più appropriati per il target di audience dell’emittente, che va dai 15 ai 29 anni“. Williams bollato a musica di mezza età, insomma; roba impensabile fino a poco tempo fa. Questo spiega, in fin dei conti, la piccata replica del cantante. Come a dire: se io sono per “anzianotti”, Madonna e i Coldplay non è che siano da meno.