Valerio Massimo Manfredi racconta Ulisse

L’archeologo-scrittore Valerio Massimo Manfredi racconta Ulisse tornando con un libro, intitolato: “Il mio nome è Nessuno”, dedicato al mito immortale dell’eroe acheo e illustrando il rapporto di Odysseo con gli dei, il mare e le donne.

Ulisse con umanità e coraggioUlisse, eroico personaggio tanto mitico quanto umano, è l’uomo ‘dal multiforme ingegno’ le cui gesta immortali sono state descritte prima nell’“Iliade” ma soprattutto nell’ “Odissea” di Omero. E adesso dal passato e dalla mitologia greca ritorna, per parlare ai lettori in prima persona, nel nuovo libro di Valerio Massimo Manfredi ‘Il mio nome è Nessuno’ (edito dal 6 novembre da Mondadori). Ulisse, grazie alla penna di Manfredi, si racconta con tutta l’umanità e il coraggio che l’hanno reso noto nel decorso di ventisette secoli. Dalla nascita nella piccola, rocciosa Itaca alla formazione di uomo e di guerriero al fianco del padre Laerte, dalle braccia materne della nutrice Euriclea al vasto mare da navigare sino a Sparta, dalla pericolosa bellezza di Elena all’amore coniugale per Penelope.

Nessuno– Attingendo dalla moltitudine di miti che  vedono protagonista, la figura dell’avventuroso Odysseo, dominato dall’intelligenza e dalla temerarietà, Valerio Massimo Manfredi con “Il mio nome è Nessuno” porta, però, alla luce episodi e personaggi che non conoscevamo e fa scoprire un intero universo brulicante di uomini, donne, imprese gloriose o sventurate. Il tutto raccontato tramite la voce stessa di che disse di chiamarsi Nessuno.