Rosario Crocetta tinge la regione Sicilia di rosa

Rosario Crocetta, neo presidente della regione Sicilia, in questi giorni sta cominciando a tracciare le linee guida di quella che sarà la sua amministrazione della regione siciliana, cominciando a scegliere quelli che saranno i suoi collaboratori in questa sua nuova avventura da presidente di regione. E proprio Crocetta, ex sindaco antimafia di Gela, sembra voler puntare sulle donne: “Anche se sarà dura con i partiti, io voglio che il 50% della mia giunta sia composta da donne” – ha dichiarato lo stesso Crocetta parlando della sua Giunta.

15 donne su 90 deputati – Già l’Assemblea regionale la Sicilia ha superato un vero e proprio record, registrando 15 donne elette su 90 deputati. Il numero delle donne nell’Assemblea regionale siciliane suscita ancora più clamore se si pensa che nella quarta, nella quinta e nella settima legislatura, non si contava neppure un esponente del gentil sesso.

50% delle quote rosa in Giunta – Per quanto riguarda, invece, Palazzo dei Normanni, sede dell’Assemblea regionale siciliana, il neo governatore della regione Sicilia sembra non avere dubbi: Rosario Crocetta vorrebbe infatti che il 50% della sua Giunta fosse ricoperta da quote rosa. Oltre alla delega alla Sanità siciliana, confermata a Lucia Borsellino, figlia del magistrato Paolo Borsellino, assassinato nella strage di via D’Amelio, il Governatore Crocetta ha fatto richiesta ad altre donne di partecipare al suo mandato: si tratta di Linda Vancheri, 35 anni, laureata e funzionaria della Confindustria Caltanissetta, la quale negli ultimi anni ha sempre collaborato con Antonello Montante, Presidente di Confindustria Sicilia e responsabile Legalità di Confindustria nazionale, che è stata anche consulente dell’Assessorato regionale alle Attività produttive. Le altre due donne su cui Rosario Crocetta sembra aver puntato l’occhio per un’eventuale partecipazione alla sua Giunta regionale pare siano Mariella Maggio, 56enne, segretario uscente del Cgil Sicilia, appena eletta all’Ars, e la sindacalista e deputata del Pd, Concetta Raia.