I centurioni invadono il tappeto rosso del Festival di Roma

Fervono i preparativi per il tappeto rosso più spettacolare del Festival di Roma che sarà sabato 10, dalle 14.00 alle 14.30. Al seguito di una biga trainata da un cavallo, partirà la parata di centurioni romani che si sono prestati simpaticamente per la spettacolarizzazione della passerella del film “Benur”, pellicola sorpresa della sezione Prospettive Italia. La parata sarà coreografata dal Gruppo Storico Romano (associazione culturale a cui aderiscono persone di ogni ceto e professione, unite dalla passione della romanità che ogni anno organizzano il Natale di Roma con la partecipazione di quasi duemila rievocatori) che armato di elmi, scudi e spade, metterà in scena momenti di marcia e combattimento, con gran finale a testuggine, il tutto nel grande rispetto filologico della storia e dei costumi.

Storia di uno stuntman in declino – Il film, di Massimo Andrei con Nicola Pistoia, Paolo Triestino, Elisabetta De Vito, prodotto da Flavia Parnasi, tratto dal grande successo teatrale “Ben Hur” (replicato per 3 anni), sarà proiettato sabato alle 14.30. La storia di “Benur” è quella di Sergio, ex stuntman del cinema infortunatosi sul set di un film americano, che per sbarcare il lunario si arrangia con impieghi fantasiosi, come fare il Centurione al Colosseo, mentre la sorella Maria con cui divide l’appartamento, ‘lavora’ da casa per una hot-line erotica. Due vite alla deriva, finché un giorno a cambiare le cose ci pensa Milan, immigrato clandestino bielorusso, che stravolgerà la loro esistenza. Pur di lavorare Milan è disposto a diventare lo “schiavo” di Sergio, sostituendosi a lui nel ruolo di “Centurione” al Colosseo. L’intraprendente extracomunitario diventerà ben presto l’idolo dei turisti anche perché, per battere la concorrenza, Milan – ingegnere nel suo paese – costruisce una biga come quella del film “Ben Hur”, grande attrattiva per i turisti. Lo straordinario incontro si trasformerà in una lucrosa occasione di guadagno per Sergio, e in una improbabile storia di amore per Maria dalle conseguenze tanto disperate quanto comiche.